Imprenditrice arrestata per bancarotta

La guardia di Finanza di Treviso ha arrestato un'imprenditrice per bancarotta fraudolenta. La misura coercitiva è stata adottata a conclusione di un'indagine svolta su una società da 40 anni nel settore dell'abbigliamento e dichiarata fallita nel 2016. L'arrestata è accusata di aver distratto liquidità e beni di magazzino per oltre 600 mila euro, in danno dei creditori esposti per oltre 12mln di euro.La donna, a fronte di una irreversibile crisi finanziaria, anziché richiedere tempestivamente la procedura concorsuale, aveva ceduto il ramo d'azienda, senza corrispettivo, ad una società appositamente costituita ed a lei stessa riconducibile. Anche attraverso tale nuovo soggetto economico avrebbe continuato a svolgere analoghe condotte illecite. Una volta resasi conto che il fallimento era ormai inevitabile, la donna ha distrutto la contabilità dell'ultimo biennio e danneggiato il server aziendale per impedire la ricostruzione degli affari sociali e del patrimonio.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vigonza

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...